I cookie aiutano a fornire servizi di qualità. Navigando su questo sito accetti il loro utilizzo. Informazioni
asmel - VICENDA ASMEL/ANAC

Vicenda Provvedimento ANAC su Centrale Asmel consortile

Con sentenza n. 2339/2016 il Tar Lazio ha respinto il ricorso presentato da ASMEL contro la deliberazione n. 32/2015. Il Collegio ha stabilito la legittimità del provvedimento ANAC alla data del 30 aprile 2015 e sulla base di detta motivazione ha respinto il ricorso di ASMEL, che ne chiedeva l’annullamento.
Occorrerà presentare appello al Consiglio di Stato che già in precedenza aveva ribaltato l’Ordinanza con cui il Tar ci aveva negato la sospensiva.
Nelle more, il Tar ci impegna a conformarci alla delibera ANAC. È esattamente quanto abbiamo già fatto fin dal giugno scorso, sulla base della Mozione approvata all’unanimità in sede assembleare, che ha impegnato la Consortile ad astenersi dall’indire nuove gare aggregate, modello Consip.
Inoltre dall’11 novembre ASMEL Associazione ha ceduto le quote di Asmel consortile che diventa così una struttura partecipata direttamente dai Comuni.
La legittimità delle gare in corso e di quelle da indire deriva perciò dal fatto che ASMEL Consortile si è diligentemente limitata a svolgere attività di committenza per tutte le procedure degli Enti aderenti (con relativo Cig e Rup, in conformità alla determinazione Anac n. 11 del 23 settembre 2015 recante “Ulteriori indirizzi interpretativi sugli adempimenti ex art. 33, comma 3-bis”).

>> Qui le Faq su sentenza Tar Lazio

>> Qui la Circolare ASMEL del 23 febbraio 2016 a seguito sentenza Tar Lazio

>> Qui la Circolare ASMEL dell’11 novembre a seguito cessione quote Asmel

>> Qui la Circolare ASMEL del 15 ottobre a seguito entrata in vigore dell’obbligo di centralizzazione

>> Qui la Comunicazione dell’Amministratore ASMEL consortile del 24 settembre 2015

>> Qui la Circolare ASMEL del 21 settembre 2015 a seguito della modifica statutaria di Asmel Consortile

>> Qui il Comunicato ASMEL del 10 settembre

>> Qui la Circolare ASMEL ai Soci del 10 settembre 2015 a seguito Consiglio di Stato

>> Qui l’Ordinanza del Consiglio di Stato dell’ 8 settembre 2015

>> Qui la Circolare ASMEL ai Soci del 30 luglio 2015 a seguito delibera dell'ordinanza del Consiglio ANAC 2015

>> Qui la Comunicazione dell’Amministratore Asmel Consortile a seguito dell’Ordinanza TAR del 15 luglio 2015

>> Qui allegato Ordinanza TAR 1395 del 15 luglio 2015

>> Qui allegato Sentenza TAR 5600 del 3 Novembre 2014

>> Qui la Circolare ASMEL ai Soci del 2 luglio 2015 

>> Qui la Mozione approvata il 25 e 29 giugno 2015

>> Qui la Circolare ASMEL ai Soci del 19 giugno 2015

>> Qui allegato Vicenda Anac – Asmel: i fatti

>> Qui allegato Articolo Sole 24ore del 22 giugno 

>> Qui la Comunicazione dell’Amministratore ASMEL consortile del 21 maggio 2015

>> Qui allegato sentenza TAR 822/2015

>> Qui allegato parere ANAC 53/2015 

>> Qui la Circolare ASMEL ai Soci del 12 maggio 2015

>> Qui allegato provvedimento ANAC n. 32 del 30 aprile 2015

La comunità professionale dei Responsabili prevenzione corruzione (RPC) e dei Responsabili per la trasparenza e integrità (RTI) è promossa da ASMEL ed è gratuita per gli enti associati. 

Ecco i servizi più utilizzati dai Soci Asmel aderenti alla community professionale e di pratica www.sportelloanticorruzione.it:

>> Video-Corsi e modulistica per la Formazione obbligatoria,
>> Trasmissione all’ANAC dell’elenco, in formato xml, delle gare e contratti (art.1 comma 32 della Legge 190/2012),
>> Schemi e tabelle in formato personalizzabile con le Istruzioni Operative per la compilazione del PTPC attualizzati alla determinazione Anac n. 12/2015,
>> Istruzioni operative integrate con quelle Anac per la compilazione della Relazione annuale del RPC,

>> Schema per la predisposizione del Documento Unico di Programmazione (DUP) comprensivo degli adempimenti anticorruzione,
>> Software App Anticorruzione per poter gestire concretamente le diverse attività e scadenze,
>> Consulenza on line personalizzata,
>> Scadenzario degli adempimenti urgenti per RPC e RTI. integrate con quelle Anac per la compilazione della Relazione annuale del RPC,